From the Blog

Conoscere per prevenire: previeni al naturale i disturbi allergici

Qualsiasi disturbo allergico è solitamente frutto di fattori complessi. Gli agenti patogeni esterni (batteri, virus) non sono sufficienti a spiegare da soli l’insorgere di una patologia. Il nostro organismo è dotato di un sistema immunitario, che lo mette in grado di combattere le malattie, raggiungendo uno stato di salute ottimale. La malattia vince quando ha un terreno di coltura dato da stress generale (fisico e psichico), cattiva alimentazione, esposizione a fattori climatici estremi, crisi esistenziali, cattivi rapporti umani. Non sottostimare la parte psichica è importante. Se non si interviene sul proprio stile di vita, apportando opportuni cambiamenti, ogni intervento avrà meno efficacia.

Cosa è un’allergia? Quando una persona diventa allergica? Quali sono gli agenti responsabili?

Cercherò di rispondere sinteticamente a queste, ed altre domande, affinché ci sia una visione più chiara dell’argomento e degli strumenti che vengono in nostro aiuto.

Un disturbo allergico è l’alterata risposta del sistema immunitario quando, l’organismo viene a contatto con una o più sostanze dell’ambiente esterno, chiamati antigeni, come ad esempio il polline. Una persona diventa allergica quando è avvenuto il superamento del livello di soglia della propria capacità di adattamento, di cui gli agenti responsabili possono essere: Inquinamento atmosferico; pollinosi; alimenti; contatto con metalli, peli di animali, detersivi, cosmetici, punture di insetti, fumo; stress.

Quando si parla di ipersensibilità agli alimenti?

Quando esiste un disturbo allergico alimentare che, per un mal funzionamento del meccanismo di “esclusione”, una quantità eccessiva di molecole alimentari, con il potere di antigene, attraversa la barriera intestinale e determina, nei soggetti predisposti, una sensibilizzazione e una conseguente reazione allergica come, cefalea, dermatiti, riniti, meteorismo e gonfiori.

Com’è possibile, allora, prevenire un disturbo allergico alimentare?

Eliminando i cosiddetti “cibi Killer” (da individuare con i test o la dieta di eliminazione), aggiungere alla propria alimentazione l’uso di integratori come probiotici e gel di aloe barbadensis miller, e una semplice rotazione alimentare, al fine di prevenire o portare ad una forte riduzione dei sintomi di patologie su base infiammatoria. I probiotici, di facile assunzione, ideali per combattere gli squilibri della flora batterica intestinale, agiscono aiutando il processo digestivo ed equilibrando l’assimilazione del cibo.

I FOREVER ACTIVE PROBIOTIC  

sono composti da 6 ceppi diversi, ognuno con una funzione specifica per il benessere dell’intestino. Si consiglia, prima dei probiotici, l’assunzione di Aloe perché prepara il terreno per la riproduzione, lo sviluppo e il loro corretto funzionamento.

Il gel di Aloe Vera

è un integratore “intelligente”, ottimo supplemento nutrizionale quotidiano, che migliora le funzioni di tutto l’organismo, equilibrando gli stati nutrizionali. Inoltre ha potere depurativo, stimolando l’eliminazione delle tossine e scorie metaboliche, dovute a disordini alimentari.

Chi soffre, invece, di disturbi allergici respiratori da polline, ne conosce bene i sintomi quali, congestione delle mucose e naso gocciolante, prurito e lacrimazione degli occhi, tosse continua. La reazione al polline, infatti, causa un’infiammazione delle mucose del cavo oro-nasale e forme di congiuntivite. È possibile alleviarli con Tisane di composti specifici, BEE POLLEN, olio essenziale di lavanda, di camomilla e canfora.

Il FOREVER BEE POLLEN,

al 100% naturale, contiene un’ampia gamma di nutrienti importanti per il benessere ottimale del nostro organismo, fra cui le vitamine del gruppo B, la vitamina C e ancora vitamine D, E, K e il betacarotene ( precursore della vitamina A).Equilibrare gli    stati nutrizionali dell’organismo vi darà tanta energia.

Per chi soffre di reazioni cutanee ai metalli, di cui, tra i metalli il nichel è il principale imputato di numerosi disturbi dermatologici, conosce l’orticaria che, con le sue vescicole arrossate e piene di liquido, è uno dei sintomi più frequenti, ma potrebbe manifestarsi anche con sintomi respiratori quali, asma, rinite o lieve prurito sulla pelle.

Potresti evitare il contatto con il nichel con alcuni consigli come il controllo degli alimenti e l’integrazione della stessa con alcuni integratori come NutraQ10,

in cui il coenzima Q10 agisce per rafforzare l’organismo, favorendo la produzione di energia cellulare e proteggendo le stesse cellule dallo stress ossidativo, proteggendolo dall’allergia al nichel e cutanee in genere, avendo la funzione di contrastare l’istamina; e gli omega 3 riconosciuti per la capacità di ridurre le reazioni allergiche attraverso le loro proprietà antinfiammatorie.

La formula di FOREVER ARTIC SEA

apporta il contenuto ottimale di Omega 3 per il bilanciamento dello stato nutrizionale del corpo, favorendo soprattutto il corretto funzionamento del cervello, della retina e del cuore.

Per uso topico invece consiglio aloe vera gelly e/o calendula.

Sarebbe opportuno, in ogni caso differente, iniziare le terapie desensibilizzanti già da Febbraio, scegliendo cibi che nutrono anticorpi e assumendo vitamina c. La vitamina C contribuisce al normale metabolismo energetico, è un coadiuvante fisiologico per le funzioni del sistema immunitario, per cui di grande aiuto negli stati allergici, contrastando la stanchezza e l’affaticamento dell’organismo.

FOREVER ABSORBENT-C

inoltre, contiene avena e papaya che limitano le perdite di vitamina e i bioflavonoidi che aiutano i processi di antiossidazione.

Un monitoraggio alimentare per detossinare l’organismo, l’opportuna integrazione alimentare e l’attenzione al proprio atteggiamento psichico verso sé, le relazioni, il mondo, sono grandi ausili di prevenzione.

Puoi contattarmi utilizzando il modulo disponibile nella voce contatti, prenotare una consulenza on-line o fissare un appuntamento presso il mio studio “Natural Life Styles”. Ti aspetto!